Kiwi gourmet

20 Marzo 2020paolo bortolussi
Blog post

Kiwi gourmet: un antipasto che si ottiene con pochi ingredienti, veloce nella preparazione e con un effetto wow per i vostri ospiti. Mi piace l’idea di utilizzare anche la frutta che normalmente si utilizza per dei piatti dolci, nella versione salata; proprio come in questo caso dove i contrasti aciduli del kiwi e della mela  si accostano alla perfezione all’avocado  e alla sapidità delle uova di salmone.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
4 kiwi
1 avocado maturo
1 mela verde tipo granny smith
40 g di uova di salone (o quelle che preferite)
1 limone
sale, pepe nero
aneto fresco o altre erbe aromatiche a scelta

PROCEDIMENTO: 
Pelate l’avocado e riducete la polpa in piccoli cubi, fate lo stesso anche con la mela e passateli in una ciotola; mescolate assieme con una spruzzata di succo di limone per evitare che si ossidino.

Tagliate a metà i kiwi, e ricavate la polpa da metà di questi, riducetela poi anch’essa a piccoli cubi e aggiungetela assieme all’altra frutta. Mescolate con delicatezza il tutto, macinate un po’ di pepe nero e aggiungete un pizzico di sale.

Riempite ora la metà del kiwi che avevate scavato con la macedonia di frutta ottenuta,  adagiateci sopra un po’ di uova di salmone e decorate con dei ciuffi di aneto o altre erbe aromatiche.

Per servirlo, io h0 immerso il kiwi gourmet in una fondina con del ghiaccio per  far si di servirlo alla temperatura perfetta; se non avete il ghiaccio potete anche utilizzare un porta uovo sodo, oppure usare un po’ di sale grosso sul fondo del piatto per farlo stare fermo.

 

Se ti è piaciuta la ricetta del kiwi gourmet, prova a guardare anche:
Cuori di carciofo
Quinoa alla barbabietola

HASHTAGS #Passionfood_it
Se riproducete la mia ricetta  fatele una foto e condividetela su Instagram con l’hashtag #passionfood_it sarò felice di ripostarla nelle mie stories.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + 2 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post