Zucca in saor

4 Ottobre 2021paolo bortolussi
Blog post

Zucca in saor: la versione vegetariana delle sarde in saor.
Saor in dialetto veneziano significa sapore, e si intende il gusto agrodolce ottenuto dalle cipolle cotte con l’aceto assieme all’uvetta e pinoli;  veniva, nel passato, utilizzato come metodo di conservazione. I pescatori nell’antichità infatti lo usavano per poter mangiare il pesce fritto a bordo anche dopo parecchi giorni, visto che al tempo non esistevano i frigoriferi. Oggi le sarde restano uno dei piatti tipici della cucina veneziana, ma lo stesso metodo di conservazione viene utilizzato anche per altri pesci e verdure, come in questo caso per la zucca. Il procedimento resta lo stesso e il sapore anche, ma nella versione vegetariana.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
1 kg di zucca
3 cipolle bianche grandi
100 g di uvetta sultanina
40 g di pinoli
200 ml di aceto di mele
sale, pepe nero
olio di semi di arachide per friggere

PROCEDIMENTO:
Mettete in ammollo l’uvetta sultanina in una ciotola con dell’acqua.

Sbucciate la zucca, eliminate  i semi interni e affettatela sottilmente.

Portate l’olio in una padella a 180° e iniziate a friggere le fette di zucca, poche per volta senza farle colorare troppo. Adagiatele man mano su della carta cucina e quando saranno asciutte regolate di sale.

Tagliate a fette le cipolle e stufatele con un filo d’olio, sale, pepe e l’aceto per circa 15 minuti, mescolando continuamente senza farle colorare. A metà cottura unite anche l’uvetta scolandola dall’acqua. Spegnete il fuoco e aggiungete anche i pinoli, mescolate bene.

Alternate in  una ciotola o nei vasetti di vetro la zucca fritta con le cipolle a strati fino a terminare gli ingredienti.

Lasciate riposare in frigo almeno 24 ore per permettere alla zucca di insaporirsi.

Se ti è piaciuta la ricetta della zucca in saor, prova a guardare anche:
Polpo e zucca
Sarde in saor

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 9 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA