Crostata alla batata viola

2 Marzo 2021paolo bortolussi
Blog post

Crostata alla  batata viola: Ebbene si, batata e non patata! La batata, conosciuta anche come patata dolce americana, è un tubero originario dall’America dal sapore dolciastro che ricorda anche la zucca e che ha cominciato ormai da un pò  di anni ad essere presente anche in maniera diffusa qui da noi. Frequentemente si trovano con la polpa di colore arancio ma saltuariamente anche viola come in questo caso (io le ho trovate nel negozio Bio).
La loro polpa dolce mi ha fatto venir voglia di usarle per preparare questa crostata, dalla consistenza morbida e dal sapore vellutato. Per enfatizzare il colore ho aggiunto anche della polvere di carota viola in quanto non sempre le batate, come per le patate, hanno tutte la stessa intensità di colore. (vi lascio link del sito dove di solito le acquisto io: https://tibiona.it/carota-nera-disidrata-in-polvere-250g.html).
Ottimo l’abbinamento, non solo estetico, con la frutta esotica, in particolare con il frutto della passione che con la sua acidità contrasta e “pulisce” il palato.

INGREDIENTI PER UNO STAMPO DA  25 CM
Per la frolla:
320 g di farina 00
40 g di farina di mandorle
140 g di burro
130 g di zucchero a velo
1 uovo medio
un pizzico di sale

Per il ripieno:
350 g di purea di batata viola
250 g di mascarpone
3 uova medie
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia  (oppure 1 cucchiaino di estratto)
3 cucchiai di rum
polvere di carota viola

Per la decorazione:
1 frutto della passione
1 mango
foglie di salvia fresca

PROCEDEIMENTO:
Per prima cosa prepariamo le batate viola: dopo averle pulite, io ne ho utilizzate 3 di medie dimensioni, avvolgetele nella carta stagnola e mettetele in forno già preriscaldato a 180° per almeno due ore. Dovranno risultare morbide al tatto.

Nel frattempo, preparate la frolla: unite nella ciotola della planetaria con gancio a foglia o nel mixer se non avete la planetaria tutti gli ingredienti e lavorate velocemente, fino ad avere un impasto ben amalgamato.  Se usate il mixer risulterà invece sabbioso e lavoratelo con le mani fino a compattarlo.  Formate un panetto, appiattitelo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per almeno un paio di ore.

Lasciate raffreddare un pò le batate e sbucciatele, frullate la polpa con il mascarpone, le uova , lo zucchero, i semi estratti dal baccello di vaniglia e  il rum. (tra gli ingredienti ho anche indicato della polvere di carota viola che io spesso uso come colorante, in questo caso ne ho usati 3 cucchiai per enfatizzare il colore. Naturalmente non è obbligatoria.) Frullate fino ad ottenere un composto cremoso senza grumi.

Mettete la frolla su un piano infarinato e lavoratela velocemente. Stendete l’impasto con il mattarello con uno spessore di circa 5 mm, adagiatelo sopra lo stampo, precedentemente imburrato e infarinato. Eliminate la pasta in eccesso e sistemate il bordo della torta. Con i rebbi di una forchetta  bucate  il fondo. Versate ora il composto viola e livellatelo bene con una spatola, cuocete  in forno preriscaldato modalità statico a 170° per 40/45 minuti  minuti circa.

Una volta cotta lasciate raffreddare, e da fredda spolveratela con della polvere di carota viola per un effetto velluto (opzionale) e decoratela con della frutta fresca, io ho scelto mango, frutto della passione e foglioline di salvia.

 

Se ti è piaciuta la ricetta della crostata batata viola, prova a guardare anche:
Crostata pistacchio e lamponi 
Crostata crema pasticciera e mele

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA