Couscous al nero di seppia

11 Ottobre 2017paolo bortolussi
Blog post

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
250 gr cous cous
200 gr seppioline o calamari  spillo
nero di seppia
125 ml yogurt naturale
1 mazzetto di ravanelli
1 limone non trattato
sale, olio evo, pepe nero
fiori eduli per decorare

PROCEDIMENTO:
Lavate e pulite i ravanelli, con l’aiuto di un pela patate ricavate la buccia che dovrete  frullare assieme allo yogurt con un pizzico di sale, pepe  e due cucciai di olio fino ad ottenere una salsa liscia. se necessario filtratela con un colino. tenetela da  parte in frigo.

Pulite le seppie  o clamari (se non avete acquistato quelli già puliti), togliendo le interiora, la pelle esterna, gli occhi, il becco e  tutte le parti non commestibili. estraete le vescichette dell’inchiostro  e tenetele da parte.

Lavate le seppie e tagliatele a pezzettini, versatele in una padella calda con filo d’olio e fatele rosolare, bagnatele con il vino bianco copritele con un coperchio e fatele stufare per 15/20 minuti circa aggiungendo se necessario del brodo vegetale o di pesce .

Mettete in una pentola 250 gr di acqua un cucchiaio di olio, mezzo cucchiaino di sale e 2 bustine di nero di seppia o ancora meglio due sacche estratte dalle seppie.  Portate a ebollizione.

Togliete dal fuoco e versateci  il cous cous delicatamente, le seppie e  lasciate riposare per 2 minuti. aggiungere un po’ d’olio e riprendete la cottura a fuoco lento per altri 3 minuti sgranando il cous cous con una forchetta di legno.

Adagiate sopra ogni piatto un coppa pasta e versate il cous cous dentro. pigiate leggermente per farlo stare in forma. eliminate il coppa pasta e grattugiate sopra ognuno della buccia di limone.

Decorate con della salsa allo yogurt e fiori eduli (io qui ho usato dei fiori di borragine).

 

CONSIGLIO: questo piatto può essere consumato  sia caldo ma ottimo anche freddo, quindi un idea anche per le calde giornate estive.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post