Minusan

4 Aprile 2021paolo bortolussi
Blog post

Minusan: una vera e propria ricetta dimenticata, se cercate su google infatti non compare infatti, fino ad oggi, nessuna ricetta. Credo che ogni zona probabilmente lo chiami in maniera diversa questo mix di frattaglie di pollo, che comprendono il cuore, fegato e durelli o ventrigli.
Parliamo chiaramente di un piatto povero, che veniva servito qui in Veneto come piatto unico assieme alla polenta. Io ho voluto utilizzarlo, dopo aver chiesto i segreti di cottura alla mamma Ucci, come ragù per condire delle tagliatelle di pasta fresca.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
500 g di misto fra cuoricini, fegatini e durelli di pollo
320 g di pasta fresca (io l’ho fatta con gli spinaci)
1 cipolla
1 bicchiere di vino bianco secco
2 limoni Bio
salvia, timo freschi
sale, olio EVO, pepe nero

PROCEDIMENTO:
Mondate la cipolla, tagliatela in piccoli pezzi e fatela imbiondire in una padella con un filo d’olio, aggiungendo se serve dell’acqua.

Pulite le frattaglie di pollo dalla parte cartilaginosa e dall’eccesso di grasso, versate quindi i durelli tagliati nella padella assieme alla cipolla aggiungendo anche la salvia e la buccia di un limone; fateli cuocere per 15 minuti, dopodiché aggiungete anche i cuoricini tagliati a pezzi e continuate la cottura per altri 25 minuti, bagnate col vino bianco. Per ultimo aggiungete anche i fegatini tagliati e terminate la cottura  con altri 15 minuti circa, aggiungendo se serve ancora un po’ di vino bianco  oppure acqua. Regolate di sale e con una generosa macinata di pepe nero, eliminate la buccia di limone e la salvia.

Cuocete la pasta al dente  in abbondante acqua salata, scolatela conservando un pò di acqua di cottura; versatela nella padella con il minusan e terminate la cottura per amalgamare bene il sugo, aggiungete se serve dell’olio.
Impiattate la pasta con abbondante ragù, sopra una grattugiata di buccia di limone e terminate con delle foglioline di timo fresco.

Se ti è piaciuta la ricetta del minusan, prova a guardare anche:
Nervetti in insalata
Seppie al nero

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA