Orecchiette al nero di seppia

12 Maggio 2020paolo bortolussi
Blog post

Orecchiette al nero di seppia: Un formato di pasta tipico del sud Italia che io amo molto e ho voluto provare a fare in casa. Non è facilissimo ma nemmeno difficile, ma se non si ha tempo o voglia di cimentarsi nella loro preparazione potete acquistare quelle già pronte, oggi ne esistono di ottima qualità nel reparto frigo dei supermercati. Per il loro condimento invece vi basteranno pochissime mosse e tempo! Il ragù allo sgombro è veramente veloce da preparare e può rappresentare un salva pranzo perfetto.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
400 g semola di grano duro rimacinata più quella per la spianatoia
200 ml acqua a temperatura ambiente
2 bustine di nero di seppia
1 confezione da 125 g di Sgombro all olio d’oliva Delicius
200 g datterini gialli
erba cipollina fresca
sale, peperoncino, olio Evo

 

PROCEDIMENTO:
Per preparare le orecchiette, per prima cosa sciogliete le bustine di nero di seppia nell’acqua; versate quindi la semola sulla spianatoia e formate una fontana.

Iniziate a versare l’acqua al centro, e a lavorare con le dita (utilizzate un paio di guanti per non sporcarvi le mani) per incorporare la farina un pò alla volta in modo che assorba l’acqua che continuerete a versare.

Lavorate poi impastando con i palmi delle mani per circa dieci minuti  fino ad ottenere una consistenza omogenea ed elastica. Formate una palla con l’impasto, copritelo con un canovaccio e fatelo riposare a temperatura ambiente per almeno 15 minuti.

Passato il tempo di riposo, prendete  un pezzo di impasto, mentre il resto potete lasciarlo coperto dal canovaccio. Lavorate il pezzo e realizzate un filoncino dello diametro di circa 1 cm. Da questo ricavate dei pezzettini grandi circa 1 cm.

Con l’aiuto di un coltello a lama liscia, formate delle conchigliette trascinando ciascun pezzetto verso di voi sulla spianatoia leggermente infarinata. Rigirate poi la conchiglia su se stessa con l’aiuto del dito pollice in modo da formare la vostra orecchietta. Proseguite in questo modo fino a terminare l’impasto.

Procedete a questo punto alla preparazione del ragù: lavate, asciugate bene i pomodorini e tagliateli a metà nel senso verticale. Versateli in una padella antiaderente, dove avrete già fatto scaldare bene due cucchiai d’olio, cucinateli per 2 minuti a fuoco vivace e aggiungete a lo sgombro sbriciolato dopo averlo sgocciolato dal suo olio di conservazione. Fate cuocere assieme ai datterini per circa un minuto mescolando per bene. spegnete il fuoco, regolate di sale e aggiungete del peperoncino a piacere  tenete da parete.

Cucinatele orecchiette in abbondante acqua salata per circa 5 minuti, scolatele e versatele nella padella con il ragù di sgombro, mescolate bene e cucinate ancora per un paio di minuti aggiungendo se serve un filo d’olio e dell’acqua di cottura della pasta. Versatele ora  nei piatti  completando con dell’erba cipollina tritata finemente e decorando con qualche suo fiorellino a piacere.

Se non avete voglia di cimentarvi con la preparazione della pasta fresca, potete acquistare le orecchiette  già pronte e aggiungere le bustine del nero di seppia direttamente nel ragù di sgombro.

Se ti è piaciuta la ricetta delle orecchiette al nero di seppia, prova a guardare anche:
Ravioli ai tre cavolfiori
Spaghetti alla chitarra allo zafferano e vongole

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA