Quinoa primaverile

1 Giugno 2018paolo bortolussi
Blog post

La primavera è  arrivata ed è arrivato sicuramente il momento anche a tavola di fare un buon programma detox, ho pensato a questo piatto  unendo le virtù di vari elementi per un pasto completo, ben bilanciato e sano.
La quinoa non è un cereale ma il seme di una pianta  della stessa  famiglia degli spinaci e barbabietole, è molto ricca in proteine e priva di glutine quindi perfetta anche per le persone celiache. In questo piatto la ho voluta abbinare con delle verdure primaverili (che eventualmente potrebbero addirittura essere usate tutte crude) assieme a dello zenzero fresco che come noto è un potente antiossidante e a dei germogli che  hanno il 1400% in più di vitamine rispetto alla pianta adulta, i carboidrati sono già presenti in zuccheri semplici e le proteine già scisse in amminoacidi essenziali. Sono ricchi di enzimi e  sali minerali  e sono da considerarsi come dei veri e propri alimenti vivi.

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
150 gr di quinoa biologica (io ho usato il mix di bianca, rossa e nera)
germogli freschi misti
100 gr piselli freschi
1 mazzo di ravanelli
250 gr asparagi verdi
2 carote
100 gr pomodori datterini gialli
1 radice di zenzero fresco
sale, olio extraverigine di oliva

 

PROCEDIMENTO:
Lavate la quinoa, lasciandola in ammollo in acqua fredda per almeno un ora, in questo modo si andranno  ad eliminare gli eventuali residui delle saponine, sostanze amare presenti sui chicchi. Nel frattempo lavate le verdure e pelate le carote e il gambo degli asparagi.

Pelate la radice dello zenzero e grattugiatene fino ad ottenere un cucchiaino di polpa che aggiungerete a 6 cucchiai di olio extravergine di oliva.
Tagliate i pomodorini a metà, spuntate la base inferiore e superiore dei ravanelli  e tagliateli a fettine molto sottili utilizzando una mandolina oppure un coltello. Lessate le punte degli asparagi tagliate a metà  e i piselli per 2 minuti, scolateli  e uniteli alle altre verdure. tagliate sempre con la mandolina o con un pela patate delle striscioline  di carote sottilissime in modo da poterle arrotolare su se stesse.

Lessate i gambi già pelati degli asparagi per 8 minuti in acqua bollente, scolateli e frullateli con un mixer con un filo d’olio e pizzico di sale  fino ad ottenere una crema  (per eliminare tutte le fibre e ottenere una crema più omogenea  passatela  in un colino a maglie strette), aggiungendo dell’acqua se risulta troppo densa.

Risciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente fredda e lessatela in abbondante acqua leggermente salata bollente per 12 minuti circa, sino a quando i semi si saranno gonfiati e avranno formato un piccolo germoglio bianco. Scolatela  e per fermare la cottura versateci dell’acqua fredda sopra, trasferitela dopo che sarà ben scolata in una terrina e  conditela con l’olio aromatizzato allo zenzero, aggiungete le verdure  e mescolate bene, se neccessario aggiungete ancora un po’ di olio e regolate di sale.

Impiattate con l’aiuto di due coppa   pasta di misura diversa sormontati  tra loro  per creare la forma di una mezzaluna, inserite la quinoa tra lo spazio dei due coppa pasta, pressate delicatamente e sollevate  gli stampi. Decorate con dei germogli freschi, dei riccioli di carote e versate delle gocce di purea di asparagi sul piatto.

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA