Spaghetto con pesce spada e pomodorini confit

12 Ottobre 2017paolo bortolussi
Blog post

SPAGHETTI CON PESCE SPADA E POMODORI CONFIT ED E’ SUBITO ESTATE

Questa ricetta è nata proprio  in estate e secondo me è perfetta anche da mangiare come pasta fredda, sarà per il sapore dei pomodorini datterini che in estate danno il loro  meglio  o la freschezza della buccia di limone. Resta buona ovviamente per tutto l’anno.

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
35o gr di pesce spada
360  gr di spaghetti
250 gr di pomodorini confit o secchi
buccia di 1 limone non trattato
timo, sale, pepe, olio evo, aglio, fiori eduli per decorare

 

PROCEDIMENTO:

Per  questa ricetta si possono usare i pomodori secchi oppure i pomodorini confit, sono facili da fare ma richiedono un po’ di tempo. (tagliate a metà i pomodorini, privateli  dei semi e metteteli in una terrina con una spolverata di sale, pepe, aromi a piacere tipo  basilico, menta, timo, aglio e una generosa  di zucchero a velo, aggiungete un filo d’olio . Mescolate  il tutto e metteteli in  forno ben distanziati uno dall’altro  a 100° per 2 orette circa. Li posso preparare anche qualche giorno prima)

Pulite   il pesce spada dalla pelle e dalla lisca centrale, tagliatelo a cubetti  regolari e rosolatelo velocemente   in padella con un filo d’olio assieme ad aromi a piacere, regolate  di sale e pepe.
Cuciate  gli spaghetti in abbondante acqua salata,  scolateli bene al dente ( circa tre minuti prima di quelli  indicati nella confezione) e tenenete  un mestolo abbondante di acqua di cottura da parte.

In una padella ampia versate   gli spaghetti, un po’ dell’acqua di cottura, lo spada, la buccia di limone e qualche foglia di timo. Dopo 1 minuto aggiungere i pomodorini un filo d’olio e se serve ancora dell’acqua. Regolate  di sale e pepe  e servite.

La stessa ricetta si può fare anche con il tonno fresco  procedimento uguale ma la rosolatura del pesce  a questo punto deve essere velocissima per lasciare i bocconcini teneri all’interno.

ALTERNATIVA: Per chi non ama il pesce si può tranquillamente sostituire con dei bocconcini di pollo o di seitan per una versione veg.

IDEA CREATIVA: L’aggiunta di fiori eduli(qui ho usato i fiori di borragine) rendono più colorato  e originale il piatto. Io li coltivo in terrazzo per poterli avere sempre a disposizione. Naturalmente attenzione non tutti i fiori sono commestibili ce ne sono alcuni anche di velenosi. Informatevi  prima di consumarli!

2 Comments

  • Maria chiara

    9 Febbraio 2022 at 9:24

    Ciao, bellissimo sito! Le tue ricette mi ispirano tantissimo, visto che spesso parli di fiori eduli ma faccio fatica a reperirli in inverno, hai qualche consiglio visto che li coltivi?
    Conosci una lista affidabile di questi fiori? Ho visto usare L’ortensia e la magnolia, ma faccio fatica a fidarmi, soprattutto della prima. Fiori di borragine, camomilla, nasturzio margherite etc… sono una certezza, ma mi piacerebbe variare e la magnolia per un po’ mi era rimasta in mente qualche mese fa…
    Grazie in qualsiasi caso e per condividere queste ricette!

    1. paolo bortolussi

      10 Febbraio 2022 at 8:36

      Ciao Maria Chiara, grazie mille intanto per il tuo interesse. In effetti in questo periodo è difficile reperirli. In molti usano fiori come decorazione, dimenticando però che ogni cosa che metti sopra un piatto deve essere edibile! una vera e propria lista non ce l’ho, ma ti posso nominare le primule di campo, la calendula, le rose, violette e viole. poi per il periodo invernale si può ricorrere eventualmente a quelli secchi, tipo quelli di fiordaliso blu sono carini anche se secchi… (li trovo in internet tipo tutte le spezie del mondo).
      Alcuni fruttivendoli, li riescono ad ordinare e farli avere oppure si possono trovare in qualche cash & carry tipo la Metro ma ci entri solo se hai partita iva.
      Mi viene in mente che anche qualche sito internet li vende tipo Longino e Cardenal.
      A presto
      Paolo

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + 18 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Previous Post Next Post
Compila il form per ricevere uno sconto del 20% sui corsi di cucina online della piattaforma ACADÈMIA